ESPOSTI

Per “esposto” si deve intendere una comunicazione scritta, segnalazione o reclamo presentato, anche per conoscenza, proveniente da soggetti istituzionali o da altri soggetti, anche attraverso soggetti legittimati a rappresentarli quali legali o associazioni di categoria, che segnalino o espongano all’Organismo presunte violazioni o condotte irregolari poste in essere da soggetti vigilati dall’Organismo, o per i quali sia in corso un procedimento di iscrizione negli Elenchi.

La risposta ti è stata utile?

Nella forma di lettera ordinaria o raccomandata, incluso lo strumento della e-mail, del fax e della posta elettronica certificata (PEC).

La risposta ti è stata utile?

Devono essere indicati gli estremi identificativi del soggetto esponente (Cognome e Nome o denominazione, residenza o sede) e quelli del soggetto segnalato. 

La risposta ti è stata utile?

Qualora l’esposto evidenzi situazioni relative a soggetti non iscritti e, quindi, relative a casi di presunto abusivismo delle attività riservate o a presunte anomalie/criticità commesse da soggetti non rientranti nella sfera di competenza dell’Organismo (quali, ad esempio, Intermediari finanziari o Istituti di credito) si valuterà di volta in volta se procedere con l’archiviazione (per insufficienza di elementi probatori) o l’inoltro dell’esposto alla competente Autorità, o al relativo Organismo professionale, per i necessari approfondimenti istruttori e/o conseguenti provvedimenti.

La risposta ti è stata utile?

Laddove l’esposto anonimo sia supportato da idonea documentazione, si procederà comunque ad analisi e valutazione della situazione rappresentata, al fine di identificare eventuali criticità o anomalie in capo a soggetti iscritti.

La risposta ti è stata utile?

All’Ufficio Vigilanza è affidato il compito di riscontrare gli esposti pervenuti all’Organismo ricorrendo, ove possibile, allo stesso canale di comunicazione prescelto dall’esponente (lettera, fax, e-mail). Dovrà essere dato riscontro all’esposto entro il termine di 60 (sessanta) giorni di calendario dal suo ricevimento.

La risposta ti è stata utile?

L’Ufficio Vigilanza provvede ad effettuare l’attività istruttoria (verifica informativa, documentale e/o ispettiva) che potrà avere come esito:

a) archiviazione dell’esposto,

b) trasmissione dell’esposto all’Autorità od Organismo di Vigilanza competente,

c) avvio della procedura di procedimento sanzionatorio, secondo quanto adottato dall’Organismo. 

La risposta ti è stata utile?
Non trovi risposta alla tua domanda?
Vai all'inizio della pagina