L'esercizio professionale nei confronti del pubblico dell'attività di cambiavalute, anche su base stagionale, consistente nella negoziazione a pronti di mezzi di pagamento in valuta, è riservato ai soggetti iscritti in un apposito Registro tenuto dall'OAM.
I cambiavalute sono tenuti a trasmettere all’OAM periodicamente tutte le operazioni di cambio effettuate. L’accentramento di queste informazioni presso l’Organismo agevola le indagini penali in materia di contrasto al riciclaggio e finanziamento del terrorismo.


REGISTRAZIONE SUL PORTALE DELL'OAM

La REGISTRAZIONE al portale è finalizzata ad ottenere una propria AREA PRIVATA sul portale dell’OAM attraverso la quale poter successivamente presentare, esclusivamente in via telematica, la richiesta di iscrizione al Registro dei Cambiavalute.

Per la registrazione al portale è necessario essere in possesso di una Casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) già attiva.


NOTA BENE:

ad ogni richiesta di registrazione è possibile associare un solo indirizzo PEC; in altre parole, non è possibile utilizzare la stessa PEC per più richieste di registrazione al medesimo o ad altri Elenchi o Registri tenuti dall’OAM.


ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI CAMBIAVALUTE:

La richiesta di iscrizione deve essere presentata ESCLUSIVAMENTE per via telematica tramite il servizio “iscrizione”, presente nella sezione “servizi” della propria Area privata.

Le richieste pervenute attraverso altre modalità NON VERRANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE.

Per la corretta presentazione dell’istanza di iscrizione sono richiesti:

  • un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) valido e attivo;
  • una firma digitale intestata al richiedente l’iscrizione (in caso di società, intestata al legale rappresentante);
  • pagamento dei contributi di iscrizione e una tantum previsti – rif. circolare 33/19;
  • pagamento della tassa di concessione governativa (1).

Si ricorda inoltre che gli iscritti al Registro dei Cambiavalute sono tenuti a trasmettere all’Organismo periodicamente, per via telematica, le operazioni effettuate consistenti nelle negoziazioni a pronti di mezzi di pagamento in valuta.

La trasmissione dei dati deve avvenire esclusivamente tramite l’apposito servizio telematico, presente nell’ Area Privata di ciascun iscritto al Registro di cui sopra secondo le modalità indicate nell’Allegato “Tecnico” alla Circolare OAM n. 24/15 presente sul portale dell’OAM nella sezione pubblicazioni.

Per quanto non espressamente disciplinato, si rinvia al “Manuale Utente”, disponibile sul portale dell’Organismo.






(1) Il pagamento della Tassa di concessione governativa va effettuato, per una volta soltanto (una tantum), mediante bollettino di conto corrente postale n. 8003, intestato a “Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – Tasse Concessioni Governative” con causale “Tassa iscrizione nel Registro dei Cambiavalute”, codice tariffa 8617. Il versamento deve essere necessariamente “eseguito da” il soggetto che richiede iscrizione nel Registro.

Vai all'inizio della pagina